– membro della giuria –

Saša
Dejanović

Nato nel 1965 a Banja Luka. Fin dall’infanzia si dedica alla chitarra classica e comincia la sua formazione nella scuola di musica inferiore nella città natia. Nel 1974 prosegue la sua formazione presso la Scuola media di musica a Sarajevo e a Zagabria, dal prof. Istvan Römero. Si iscrive allo studio di chitarra perso l’Accademia di musica a Zagabria nella classe del prof. Darko Petrinjak.

Ha vinto molti premi prima dei suoi 19 anni, nel 1986 diventa borsista del Fond za mlade glazbenike Koncertne direkcije Zagreb, (Fondo per i giovani musicisti della direzione concertistica di Zagabria), fondato su iniziativa di Ivan Pogorelić. Si perfeziona presso l’Accademia Internazionale Superiore di Musica” in Italia nella classe del prof. Angelo Gilardini. Conclude gli studi in Inghilterra al “Royal College of Music” di Londra.

Ha partecipato a molti festival e seminari di chitarra in Croazia, Bosnia ed Erzegovina, Grecia, Ungheria e Germania, lavorando con i professori D. Russel, H. Käppel, N. Smith, R. Aussel e W. Lendl.

Si è esibito in importanti teatri come Philharmonie (Köln), Kursaal (Wiesbaden), Deutsche Oper am Rhein (Düsseldorf), Philharmonie (Karlsruhe), Bachsaal (Aschaffenburg), Vatroslav Lisinski, Hrvatski glazbeni zavod e Mimara (Zagabria),

Jean Renoir (Parigi), Kitara (Sapporo), Real Coliseo (El Escorial), Teatro Monumental, Ateneo i C.C. de la Villa (Madrid), Caja Madrid (Aranjuez i Barcelona), Auditorio de Ferias (Valladolid), Auditorio “Alfredo Kraus” (Las Palmas de Gran Canaria), Teatro Colon y Teatro Nacional “Cervantes” (Buenos Aires) e altre sale in Austria, Repubblica Ceca, Italia, USA, Giappone, Norvegia, Portogallo, Argentina, Uruguay e Cile, ricevendo ottime recensioni, in particolare dalla stampa spagnola, tedesca, francese, norvegese, giapponese e croata. I critici nella rivista musicale illustrata “Ritmo“, dopo il concerto a C.C. de la Villa, gli danno il titolo di “Excelente intérprete”, e dopo il concerto a Parigi nella trasmissione radiofonica di musica classica “Musique Courtoisie”, i critici lo denominano chitarrista eccezionale, erede di Segovia e Yepes.

Ha inciso diversi CD e un gran numero di trasmissioni radio e televisive in Germania, Austria, Spagna e Croazia. A Köln è uscito il suo nuovo CD con le trascrizioni per chitarra dei lavori completi per liuto di J.S. Bach. Opera come artista indipendente e attualmente vive e lavora a Orsera dove già da 15 anni è il responsabile del festival di chitarra “More i gitare“ (Mare e chitarre).